venerdì 3 agosto 2012

The Hunger Games

La saga di The Hunger Games: un unico romanzo diviso in tre volumi con una storia che ti inchioda alla lettura, mentre non fai che chiederti: fin dove siamo disposti ad arrivare per sopravvivere?


7 commenti:

  1. L'ho giusto messo in wishlist dopo che ho letto la sinossi... interessante, mi era sfuggito sino a quest'ultimo periodo!!
    Sarà un piacere averlo e commentarlo qui, appena possibile :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva! Attendo le tue impressioni! :-)

      Elimina
  2. L'ho divorato anche io, e in realtà secondo me la sua vera pecca è proprio il target adolescenziale. Mi spiego, i livelli di lettura che descrivi sono esatti, li ho provati/trovati anche io, Mi sono avvicinato alla lettura convinto di leggere una porcata, rimanendo piacevolmente sorpreso del contrario. Quello che mi interessava era l'affrontare il tema della spettacolarizzazione dell'eccesso, un GF dove si osserva ragazzini massacrarsi l'un l'altro, cosa sociologicamente molto interessante (e d'impatto). Ripeto, i tre libri sono volati grazie allo stile scorrevolissimo dell'autrice, ma la stesura del romanzo, a mio giudizio, risente troppo della scelta di indirizzare il tutto verso i ragazzini di 15-20 anni. Son rimasto molto dispiaciuto nel non leggere un approfondimento di tipo psicologico dopo le varie morti, nell'affrontare alcuni passaggi in maniera un po' "superficiale" (mi scuso per la non correttezza del termine in questo contesto, ma non mi viene in mente altro).

    In pratica, quello che volevo dire è che mi sarebbe piaciuto vedere un romanzo più profondo a livello psico-cognitivo e sociale, con un linguaggio ed un indirizzo più adatto alla mia età.

    Rimane una bella trilogia, molto bella.
    Ma forse sto dando di testa perché mi rendo conto che pretendo di più da libri, serie tv e film; e tutto ciò porta ad ammettere che sto invecchiando. Forse il problema è quello ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito cosa intendi, e sono d'accordo.
      Probabilmente perché sto invecchiando, e di brutto, anch'io.
      :-D
      (cercherò romanzi per over 35 da condividere al fine di non sentirci emarginati :D)

      Elimina
  3. li ho letti molto velocemente e come dici anche tu il grosso problema è il triangolo amoroso che veramente straccia i cosidetti. Non sono molto d'accordo sul fatto che si tratti in realtà di un unico romanzo diviso in tre. Per quel che mi riguarda poteva tranquillamente finire dopo il primo libro e il mio giudizio generale sarebbe stato decisamente migliore.
    In effetti è nella prima parte che si gettano tutte quelle premesse di cui parli anche tu (un mondo spaventoso e distopico, ma anche - o forse proprio per questo - perversamente affascinante) ma soprattutto è nella prima parte che katniss viene rappresentata nel suo aspetto migliore, di eroina controvoglia. Lei non vuole sfidare il sistema, lo fa quasi per sbaglio, cerca di allinearsi alle regole del gioco e le accetta così come sono. Il suo primo scopo è sopravvivere, poi agli altri pensa in un secondo momento, ed è proprio questa la cosa meglio riuscita di tutta la saga: il suo sano egoismo di soppravvivenza. Quando questa caratteristica viene meno perchè lei si mette a fare l'eroina classica (e, vedi sopra, sta a rimurginare per ore su quante slinguazzate avrà dato uno e chissà se l'altro la perdonerà mai) ecco, allora mi casca un po' tutto il palco.

    RispondiElimina
  4. Ciao :-) i tuoi video mi piacciono proprio! Complimenti... poi qui con hunger games sfondi una porta aperta, per me. Come ho già scritto in un altro commento, li ho apprezzati anch'io molto.

    ... ma volevo soffermarmi sull'incipit del video: il Kindle! Ah amato Kindle, mi ha fatto riscoprire l'amore per la lettura! Però ho provato e riprovato a convincere gli amici che è tutta un'altra storia rispetto ai libri stampati, ma niente, sono scettici... che delusione :-) speravo di potermi confrontare ed elogiare il Kindle insieme a loro, ma mi devo arrendere, tu ce l'hai fatta a convincere qualcuno? O forse è una cosa a cui ci si deve arrivare da soli?

    E poi volevo anche chiederti se hai iniziato a vedere la serie: Revolution. Mi piacerebbe molto sapere cosa ne pensi, io ho deciso che mi piace (o forse meglio dire: non mi dispiace?), ma non ho ancora deciso quanto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara :-)
      Grazie per i complimenti, troppo buona :-)
      Io sì, sono notoriamente convincente (beh, convincere la gente a guardare qualcosa è il mio lavoro, ora che ci penso :-D) e due/tre nuovi adepti li ho reclutati.
      Io sono convinta che se provassero a leggere su Kindle, anche i famosi "amanti della carta" capitolerebbero.
      Per Revolution: no, attendo che arrivi in italica patria :-)
      Smack!

      Elimina