venerdì 6 giugno 2014

Io e Sky: colpo di scena!

Caro Sky...
Sei tornato!
Ma allora mi ami anche tu! :-D
(Attendiamo ulteriori sviluppi. Potrebbe essere la storia d'amore del secolo, tipo Liz Taylor e Richard Burton)

4 commenti:

  1. ciao..credo di essere la tua nemesi: maniaca seriale da sempre, cresciuta a pane e x-files, devo dire che in tanti anni l'idea dell'abbonamento Sky non mi ha mai sfiorato...e il motivo non è unicamente economico perchè i prezzi sono ormai molto concorrenziali. Il fatto, credo, è che nel download e nello streaming illegale c'è una sorta di piacere anche nella ricerca e nella possibilità di violare tutti i vincoli che i grandi gruppi televisivi impongono per l'ascolto. In altre parole: io che ho vissuto in quel medioevo dove Italia 1 censurava gli episodi di Buffy o li trasmetteva a orari improbabili non posso resistere quando grazie a una pagina facebook di appassionati e allo streaming riesco a vedere in DIRETTA la stessa sera della messa in onda americana le mie serie preferite - ovvio niente sottotitoli o doppiaggio......ma quale modo migliore di tener allenato il proprio inglese che vedersi serie tv? - Certo ogni tanto mi faccio prendere dagli scrupoli per l'illegalità della faccenda...anche se in pratica non so bene cosa implichi "alimentare" questo sistema...insomma se scarico un episodio illegalmente farò un danno a qualcuno, violerò dei diritti..ma quali? di chi? Se ne sa molto poco...però la qualità dell'offerta di Sky o di altri non mi sembra ancora adeguata ai miei bisogni. Ad esempio: ho visto che infinity trasmette adesso la prima serie di Orange is the new black, a quanto mi risulta sky non l'ha mai trasmessa eppure è bellissima è già alla seconda stagione e in america è stata un fenomeno molto seguito....io l'ho scoperta grazie ai social network allo streaming lo scorso anno e l'ho seguita per intero in lingua originale e poi anche sottotitolata grazie ai gruppi online che gratuitamente offrono questo servizio. Per un fruitore di questi prodotti l'offerta gratuita ha ormai superato o eguagliato quella a pagamento anche in termini di qualità: con le nuove generazioni di televisori in cui c'è la possibilità di connessione a internet senza alcuna limitazione posso vedermi Games of Thrones ( per fare un esempio di prodotto in cui anche la qualità dell'immagine è importante perchè la fotografia è bellissima) in tv gratis e non sul tablet o sul pc ...nessuno può ormai competere con standard simili. Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nemesi :-D
      Guarda, anche io vengo dalla preistoria (ma siamo sicuramente entrambe GIOVANISSIME, eh!), dai tempi della censura dei baci di Dawson's Creek e dei salti della quaglia per gli episodi della stagione 4 di Buffy, con conseguente sospensione immediata alla 5... Però io la vedo così: abbiamo rotto talmente le scatole con mail e lettere che alla fine Buffy ce l'hanno rimessa in onda. Io mi sento parte di quella grande campagna, sento di aver contribuito perché tutti potessero vedere la fine delle avventure della Cacciatrice.
      Per la pay tv il discorso non è diverso: sempre tramite il lavoro e i contatti con le community (da lì, vengo :-) siamo riusciti a ottenere gli episodi trasmessi a 24 ore di distanza già doppiati. Le serie al massimo a 7 giorni di distanza (per volontà di chi vende i diritti, come nel caso di Orange is the New Black: SKY non la sta trasmettendo perché i diritti sono di Mediaset, ma è un caso raro). E vedere il finale di Lost in diretta con Los Angeles, in HD, su FOX, è un'emozione che ancora non dimentico... :-)

      Elimina
    2. mi sa che abbiamo aperto un dibattito del tipo: MICROSOFT o APPLE...ROMA o LAZIO...penso che sia un tema interessante perché le serie tv sono pur sempre un prodotto commerciale..quindi i modi di venderle influisce sicuramente anche sui loro contenuti...cmq mi sembra più che corretto che una professionista come te incoraggi e promuova il sistema legale...continua così e lascia "il lato oscuro della forza" a noi Nemesi!!

      Elimina
  2. Hai proprio ragione: dibattito lungo, interessante e complicato. Oltre che molto influente sul modo di vivere le serie. Grazie mille Nemesi! A presto :-)

    RispondiElimina